L’ultima sillaba del verso come rosa nell’abisso

 Giuseppe Bonifacino su La gazzetta del Mezzogiorno, 23 maggio 2017 Modalità felicemente innovativa e autonoma del suo impegno intellettuale, i romanzi di Romano Luperini costituiscono, innanzitutto, una forma delle emozioni – un tessuto di emozioni che cercano, in un pensiero che le ricordi e le interpreti, il discorso che le componga in una storia. Lo attesta…

Annunci

Il professore in pensione ha nostalgia del Sessantotto

Recensione di Angelo Guglielmi, La stampa, Tuttolibri, 6 maggio 2017 Ancora un romanzo autobiografico di Romano Luperini a completamento della serie iniziata con L’uso della vita. Si tratta ancora di un’autofiction (che mescola eventi della realtà con tratta inventati) riferita all’arco di anni 1989 (l’abbattimento del muro di Berlino)e i giorni nostri. La parte davvero…